Curcuma: tutto ciò che devi sapere!

Che cos è la curcuma?

In India, la curcuma è utilizzata da almeno 5.000 anni, come spezia, medicinale e anche colorante.

Il nome specifico di questa pianta è Curcuma longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee ed è una pianta erbacea perenne, coltivata principalmente nelle regioni tropicali.

Questa pianta chiamata Curcuma longa ha le foglie lunghe a forma ovale e fiori raccolti in spighe. Se hai sentito dire che la curcuma è lo Zafferano delle Indie non hai sentito male, infatti il nome della pianta deriva dalla parola Kour Koum che in lingua persiana-indiana significa Zafferano.

I rizomi della pianta sono ricchi di principi attivi e vengono fatti bollire per parecchie ore, dopodichè vengono fatti seccare in grandi forni per essere infine schiacciati fino ad ottenere una polvere del colore giallo-arancione.

Curcuma Calorie e valori nutrizionali

Le calorie della curcuma sono 354 kcal per 100 g di prodotto.

Qui sotto sono riportati i valori nutrizionali per 100 grammi di curcuma macinata:

  • Grassi 10 gcurcuma
  • Acidi grassi saturi 3,1 g
  • Acidi grassi polinsaturi 2,2 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 1,7 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 38 mg
  • Potassio 2.525 mg
  • Carboidrati 65 g
  • Fibra alimentare 21 g
  • Zucchero 3,2 g
  • Proteine 8 g
  • Vitamina A 0 IU
  • Vitamina C 25,9 mg
  • Calcio 183 mg
  • Ferro 41,4 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6 1,8 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 193 mg

Quanta curcuma assumere al giorno?

Assumere curcuma giornalmente è importantissimo per tutti i benefici che vedremo in seguito macucchiaio-curcumaattenzione a non assumerne troppa! La dose consigliata di curcuma da assumere ogni giorno va da 3 a 5 grammi, quindi se viene consumata in polvere corrisponde a circa un cucchiaio o poco meno.

Studi scientifici hanno rivelato che il nostro organismo ha difficoltà nell’assorbimento della spezia; per migliorare questo aspetto i medici consigliano di associarci un pò di pepe nero o in alternativa un grasso come olio d’oliva o burro.

Curcuma proprietà e benefici: a cosa fa bene?

Antitumorale

Come riportato nell’articolo della Fondazione Veronesi la curcuma potrebbe avere un effetto molto positivo dato lo stretto legame del cancro con lo stato infiammatorio alterato e date le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di questa spezia. Dagli studi è risultato che in India, dove il consumo di questa spezia è  altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa.

Distrurbi Gastrointestinali

Grazie alle sue numerose proprietà curative, la curcuma è un elemento fondamentale della medicina ayurvedica e di quella cinese, utilizzato soprattutto per curare i disturbi dell’intestino, come la colite e la stitichezza.

Questa spezia è in grado di trattare anche i crampi addominali e la sindrome dell’intestino irritabile. L’assunzione viene consigliata ai pazienti con malattie infiammatorie ma anche malattie più gravi com il morbo di Crohn.

Antiossidanti

La curcuma ha forti proprietà antiossidanti infatti mantiene la pelle bella e giovane contrastando la produzione di radicali liberi e gli stati infiammatori. Questa spezia può essere assunta se il paziente ha una malattia come ad esempio l’artrite reumatoride dove i radicali liberi sono responsabili dell’infiammazione e del dolore alle articolazioni.

Grazie alla combinazione di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, non è un caso che molte persone con problemi articolari, provino sollievo quando assumono la curcuma.

Perdita di Peso

Questa fantastica spezia è un ingrediente fondamentale di tantissimi prodotti dimagranti come Piperina & Curcuma Plus.

La curcuma ha la proprietà di accellerare il metabolismo, consentendo al tuo corpo di bruciare più calorie anche a riposo. Puoi assumere la curcuma aggiungendo un pò di polvere a pietanze, yogurt e impasti oppure puoi scegliere di provare integratori alimentari a base di curcuma che ti aiutano a perdere peso.

LEGGI anche: PIPERINA & CURCUMA PLUS CAPSULE DIMAGRANTI

Problemi Mestruali

La curcuma può essere anche utilizzata per alleviare i dolori mestruali che si hanno durante il ciclo mestruale come crampi e gonfiori addominali. Dopo l’assunzione potrai apprezzare un’ottima sensazione di leggerezza e benessere.

Proprietà cicatrizzanti

Ebbene si , la curcumina ha anche proprietà cicatrizzanti infatti in India viene applicato il rizoma di curcuma per curare scottature, ferite, punture d’insetti e malattie della pelle con risultati veloci e duraturi.

Proprietà Antinfiammatorie

L’infiammazione non è sempre un processo negativo nel nostro organismo anzi, l’infiammazione breve aiuta il sistema immunitario ad eliminare gli agenti patogeni.

Il problema nasce quando l’infiammazione si protrae nel tempo rischiando di diventare cronica. Un esempio di infiammazioni croniche sono i tumori, l’Alzheimer, le malattie cardiache e tanto altro.

Dovete sapere che la curcumina ha notevoli proprietà antinfiammatorie tanto che il suo effetto è paragonabile a quello di alcuni farmaci antinfiammatori senza però avere alcun effetto collaterale.Consumare curcuma in caso di infiammazioni alle articolazioni come l’artitre, fa benissimo e non ha alcun effetto collaterale. Puoi prepararti a casa gli olii alla curcuma o farti gli impacchi sempre alla curcuma.

Depressione

La curcuma è davvero la spezia delle meraviglie. Uno studio ha rilevato che la curcumina è in grado di trattare la depressione meglio del Prozac.

“Abbiamo osservato che la curcumina è stata ben tollerata da tutti i pazienti. La proporzione di reazione come misurato dalla scala HAM-D17 (scala di Hamilton per la valutazione dello stato depressivo n.d.r) è stata maggiore nel gruppo di combinazione (77,8%) rispetto alla somministrazione di fluoxetina [Prozac] (64,7%) da sola e la curcumina (62,5%) da sola nei gruppi. (…)”  hanno dichiarato i ricercatori.

La curcuma quindi è una spezia in grado di combattere depressione, ansia e stress senza alcun effetto collaterale che invece hanno i prodotti farmaceutici.

Proprietà Disintossicanti

Oltre alle numerose proprietà già elencate, la curcuma ha anche un effetto disinfettante e può essere assunta per prevenire le patologie della prostata.

Aiuta a disintossicare lo stomaco, facilita la digestione, allevia la nausea, protegge il fegato e contribuisce al corretto equilibrio del colesterolo.

Se prima queste erano ritenute proprietà attribuite dalla tradizione popolare, oggi sono state confermate dalla medicina ufficiale!

Se vuoi assumere la curcuma associata agli alimenti, ricorda che per mantenerne intatte le proprietà nutritive e terapeutiche è bene aggiungerla a fine cottura.

Abbassa il Colesterolo

Come già detto in precedenza, secondo una ricerca indiana,  la curcumina, sarebbe in grado di prevenire l’ossidazione del colesterolo.

La curcumina sembrerebbe agire a livello epatico favorendo l’escrezione delle lipoproteine (LDL), che trasportano il colesterolo dal fegato ai tessuti periferici, e stimolando il fegato a produrre più bile contribuendo così nell’eliminazione del colesterolo in eccesso.

Oltre a questa proprietà della curcuma, quest’ultima, se consumata, è in grado di diminuire di circa l’11 % i livelli di colesterolo cattivo LDL e di aumentare del 29 % quelli del colesterolo buono HDL.

Fibrosi Cistica

Già nel 2004 comparve una ricerca condotta su modelli cellulari e su topi FC in cui veniva attribuita alla curcumina la proprietà di correggere la proteina CFTR difettosa a causa della mutazione DF508 (1). In gergo ciò significa che l’assunzione della curcuma aiuta a prevenire l’insorgenza della fibrosi cistrica e a migliorare lo stato della malattia nel paziente colpito.

Malattie Cardiovascolari

Da ricerche fatte in merito, si è scoperto che  la curcuma è in grado di rafforzare il rivestimento dei vasi sanguigni chiamato scientificamente tessuto endoteliale.

La disfunzione endoteliale è un problema serio che potrebbe causare la non coagulazione del sangue ed è stato dimostrato che la curcuma migliora questo aspetto e porta numerosi benefici all’organismo.

Migliora la Pelle

La curcuma è una spezia dalle importanti proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, ecco perchè è un buon alleato per la salute della tua pelle.

Puoi creare dei composti a base di curcuma da applicare sul viso per combattere e ridurre brufoli e gli arrossamenti cutanei oppure puoi farci una miscela da applicare al volto per ravvivare il colorito del viso.

Funzioni celebrali

Recenti studi hanno affermato che la curcuma ha anche proprietà che apportano benefici alla funzione cerebrale; la sua assunzione può aiutare a prevenire alcune patologie come la depressione ed il morbo di Alzheimer.

Questa spezie è molto utilizzata anche dagli studenti, sembrerebbe infatti aumentare la memoria e l’intelligenza.

Come usare la curcuma?

La curcuma in ambito alimentare

In India la curcuma viene utilizzata principalmente in ambito alimentare come spezia per condire e dare sapore alle pietanze. È importante sapere che per mantenere al meglio le proprietà di questa spezia è bene utilizzarla a crudo, cioè metterla solo a fine cottura per non perdere i suoi principi nutritivi. Per essere assimilata meglio la curcuma ha bisogno di essere abbinata al pepe o ad una fonte di grasso come può essere l’olio d’oliva.

Ti consigliamo di non assumere la spezia in dosi eccessive poiché potrebbe avere un effetto controproducente!

Dove utilizzare la curcuma in cucina

Come hai sicuramente intuito, la curcuma è una vera e propria spezia della salute, oltre ad avere un ottimo gusto e condire le nostre pietanze, ha tante proprietà benefiche ed è giusto inserire questa spezia nella nostra dieta.

Puoi leggere qui sotto qualche idea carina per utilizzare la curcuma in cucina:

  • Condire la pasta con la curcuma
  • Aggiungere la curcuma ad un piatto d’insalata
  • Preparare il latte d’oro
  • Condire il risotto con la curcuma
  • Aggiungere la curcuma ai frullatipiatti-con-curcuma
  • Preparare un decotto alla curcuma
  • Aggiungere la curcuma a succhi di frutta e estratti
  • Aggiungere curcuma alla zuppa
  • Condire il tofu e il seitan con la curcuma
  • Preparare una tisana alla curcuma
  • Preparare e usare il curry in cucina
  • Condire il petto di pollo con la curcuma
  • Preparare il miele d’oro per tosse e raffreddore
  • Guarnire le verdure ripiene
  • Condire con olio alla curcuma
  • Aggiungere la curcuma nella crema pasticcera
  • Usare la curcuma negli impasti delle torte dolci e salate
  • Preparare il pane alla curcuma
  • Aggiungere la curcuma a salse

La curcuma come rimedio naturale

La curcuma, oltre che come una spezia usata in cucina, può essere utilizzata come rimedio naturale, come ad esempio integratore alimentare e antinfiammatorio, o antibiotico in caso di affezioni dolorose o virali.

In seguito ti elenchiamo alcuni rimedi naturali da assumere ad uso interno oppure da applicare sulla pelle:

  • Maschera per il viso alla curcuma
  • Miele d’oro per tosse e raffreddorecurcuma-miele-d'oro
  • Integratori dimagranti alla curcuma
  • Sali da bagno alla curcuma
  • Massaggi antidolorifici
  • Caramelle antinfiammatorie alla curcuma
  • Trattamenti per i capelli all’olio di curcuma
  • Integratori alla curcuma
  • Tisana alla curcuma
  • Decotto alla curcuma
  • Latte d’oro alla curcuma
  • Impacchi antinfiammatori alla curcuma

Curcuma Controindicazioni?

La curcuma ha delle controindicazioni, infatti alcune persone con particolari problematiche è meglio che la evitano come ad esempio chi soffre di calcoli alla colecisti o problematiche alle vie biliari. Se sei affetto da qualche particolare problematica o malattia che non è stata elencata tra i benefici, consulta il tuo medico o l’omeopata, loro ti daranno le giuste indicazioni per procedere.

Intanto ti possiamo dire di evitare l’assunzione della curcuma se hai queste problematiche:

  • Problemi alla cistifellea
  • Problemi di coagulazione del sangue
  • Calcoli alla colecisti
  • Calcoli biliari
  • Problematiche alle vie biliari
  • Occlusione delle vie biliari

 

Autore dell'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *