Fave: proprietà, benefici, calorie, valori nutrizionali e usi

Le fave sono sempre state un po’ snobbate, ma hanno notevoli proprietà benefiche, oltre ad essere i legumi meno calorici. Scopri tutti i benefici e le proprietà di questi legumi disintossicanti e ricchi di proteine.

In primavera si possono mangiare le fave, legumi che possono essere consumati tutto l’anno ma che in questo momento si trovano fresche, appena raccolte. Con pochi grassi e calorie, ricche di proteine e fibre,  sono l’alimento ideale anche per le diete ipocaloriche.

Che cosa sono le fave?

Le fave sono dei legumi con fantastiche proprietà nutritive. La pianta della fave (Vicia faba), è un’erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Leguminose. Le fave sono conosciute dall’età del bronzo grazie alle loro proprietà nutrizionali e fino al secolo scorso rappresentavano la principale fonte di vitamine di molti paesi d’Italia. Sono legumi di stagione che, tra marzo e aprile, si possono reperire freschi, piccoli e deliziosi da mangiare crudi. Le fave si possono mangiare cotte ma anche crude infatti in alcune regioni italiane è tradizione mangiare le fave crude accompagnate da pecorino e salame.

fave

 

All’interno dei baccelli della pianta crescono le fave, questi semi ricoperti da una pelle che sono la parte commestibile della pianta. I baccelli possono contenere da 2 a 10 semi e possono essere lunghi fino a 30 cm. Le fave possono essere di diverso colore e questo dipende dalla varietà. Oltre alle varietà comuni esistono anche varietà tipiche come quella di Leonforte, in Sicilia oppure quelle di Carpino in Puglia. Si tratta di una pianta principalmente attiva tra aprile e maggio, anche se i suoi semi possono essere essiccati per poter essere consumati durante  tutto l’anno.

Composizione chimica delle fave

Composizione Chimica per 100 gr di fave: 

  • Acqua 83,9 g
  • Proteine 5,3 g
  • Carboidrati 4,5 g
  • Fibre 5 g
  • Grassi 0,5 g
  • Calcio 22 mg
  • Fosforo 93 mg
  • Sodio 17 mg
  • Potassio 195 mg
  • Ferro 1,5 mg
  • Magnesio 30 mg
  • Zinco 0,5 mg
  • Manganese 0,3 mg
  • Rame 0,1 mg
  • Selenio 1,8 mcg
  • Vitamina A 10 UI
  • Vitamina B1 0,5 mg
  • Vitamina B2 0,3 mg
  • Vitamina B3 2,8 mg
  • Vitamina B5 0,1 mg
  • Vitamina B6 0,3 mg
  • Vitamina C 1,4 mg
  • Vitamina K 9 mcg
  • Folati 31 mcg

Calorie fave: quante sono?

Le fave hanno tantissime proprietà: sono diuretiche e disintossicanti, ricche di proteine, fibre e amido e sono i legumi meno calorici. Ogni 100 grammi di fave fresche forniscono solo 71 kcal mentre le fave secche invece 37 calorie per etto.

Quali sono i benefici e le proprietà delle fave?

Le fave fresche e secche sono ricche di proteine e fibre vegetali, povere di grassi e hanno proprietà diuretiche ed energizzanti. Vediamo insieme quali sono tutte le proprietà della fava!

Proprietà Depurative

Le fave hanno notevoli proprietà depurative grazie alla presenza di fibre alimentari che favoriscono l’attività dell’intestino e l’eliminazione di tossine e scorie. Le fave sono ricche si minerali come ferro, zinco, potassio e infatti assumere dei decotti di fava, aiuta tantissimo alla depurazione del sangue e dei reni.

Ipertensione

Le fave sono un alimento ricco di magnesio e uno studio ha dimostrato che il magnesio è in grado di ridurre la pressione sanguigna. Malattie cardiache e ictus sono causati dalla pressione alta e tenerla a livelli regolari è molto importante. Per mantenere la pressione regolare è possibile aiutarsi con le fave che hanno un effetto positivo sull’ipertensione.

Favoriscono il dimagrimento

Uno studio pubblicato del 2012 sull’ European Journal of Clinical Nutrition, ha dimostrato che un’alimentazione basata su fibre e proteine, favorisce ed aiuta il dimagrimento del soggetto interessato. Le fave, essendo un legume ricco di fibre e proteine, aiuta a sentirsi più sazio con poche calorie e favorisce la perdita di peso.

Riducono il tasso di colesterolo cattivo

Diversi studi hanno dimostrato che la fibra ottenuta naturalmente dal cibo, come parte di una dieta generale sana, può aiutare a ridurre il colesterolo cattivo LDL. Non solo abbassa il colesterolo ma riduce anche il rischio di ictus e diabete di tipo 2 e aiuta con la perdita di peso.

La fibra la puoi ottenere naturalmente dai cibi come fave, fagioli e noci.

Controllo dei sintomi del Morbo di Parkinson

Le fave fresche contengono Levodopa, la medesima sostanza chimica contenuta in alcuni farmaci utilizzati per il trattamento del Morbo di Parkinson. La quantità di Levodopa dipende da vari fattori come la specie di fava, la zona geografica di crescita, le condizioni del terreno, le precipitazioni, e altri fattori.

Studi hanno dimostrato che la Levodopa contenuta nei semi di fava, può aiutare a controllare i sintomi della Morbo di Parkinson, proprio come i farmaci che contengono questa sostanza.

Benefici per la Funzione Motoria

Il regolare consumo di fave aumenta i livelli di L-dopa e C-dopa nel sangue, e questo ha come conseguenza un netto miglioramento delle prestazioni motorie dei pazienti con malattia di Parkinson, senza alcun effetto collaterale.

Proprietà Diuretiche

Le fave hanno anche notevoli proprietà diuretiche infatti le foglie essiccate di fave sono sfruttate in erboristeria come rimedio naturale per stimolare la diuresi. Le fave sono anche diuretiche perchè la significativa porzione di acqua sostiene la funzionalità renale e sono suggerite anche in caso ritenzione idrica.

Proprietà delle fave in gravidanza

Alcuni legumi, compreso le fave, hanno un buonissimo contenuto di folati. I folati in gravidanza sono importanti perchè garantiscono il corretto sviluppo del feto. Secondo uno studio condotto e pubblicato nel Public Health Service degli Stati Uniti le donne dai 15 ai 45 anni dovrebbero consumare regolarmente 0,4 mg al giorno di acido folico per evitare problemi in gravidanza.

Come cucinare le fave?

Le fave sono un alimento nutritivo utilizzato tanto nella cucina italiana. Con le fave si possono creare ottimi primi piatti rustici e saporiti, ma si possono utilizzare anche come contorno infatti sono ottime sia crude che cotte. Le fave fresche crude sono spesso abbinate ai formaggi: che si tratti di fave e pecorino romano o di fave e pecorino primo sale, le fave e il formaggio sono un abbinamento intramontabile e gustoso.

Di seguito ti mostriamo alcune ricette di piatti con le fave!

Zuppa di fave e calamaretti

zuppa-fave-calamaretti

La zuppa di fave e calamaretti è piatto unico gustoso e facile da realizzare, preparata con ingredienti freschi e genuini. Per questo piatto consigliamo di utilizzare fave fresche e calamaretti non congelati.

Ingredienti per 4 persone:

• 600 g di calamaretti già puliti
• 400 g di fave fresche sgranate
• 4 cipollotti
• 1 l e ½ di brodo di pesce
• ½ bicchiere di vino bianco
• 1 peperoncino piccante fresco
• 4 friselle grandi o 8 friselline
• olio extravergine di oliva
• sale

Procedimento:

Per prima cosa sciacquare bene i calamaretti sotto l’acqua corrente, successivamente vanno tamponati con la carta assorbente da cucina e se non sono proprio piccoli vanno tagliati in due o tre pezzi. Tagliare i cipollotti a fettine, eliminare il semi del peperoncino e tagliarlo a fettine. Mettere i cipollotti, metà peperoncino, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, le fave e il brodo vegetale in una padella coperta e fare cuocere per circa 30 minuti.

Unire il peperoncino rimasto con i calamaretti e scaldare con 2 cucchiai di olio in una padella. Rosolare i calamaretti per qualche secondo, poi bagnare con vino bianco e lasciar sfumare.

Unire il tutto alle fave, regolare di sale e proseguire la cottura per altri 2-3 minuti quindi versare la zuppa nei piatti.

Sandwich di fave e formaggio

sandwith-fave-formaggio

Il sandwich di fave e formaggio è uno spuntino sfizioso e completo, perfetto per i pic-nic di primavera, quando le fave sono fresche. Un ottimo panino vegetariano dal gusto fresco!

Ingredienti per 2 panini:

  • 100 g di Fave sgranate e sbucciate
  • 6 fette di pane integrale multi-cereali
  • 140 g di stracciatella
  • 80 g di Pecorino media stagionatura
  • 20 g Olio extravergine d’oliva
  • 6 Pomodorini secchi sottolio
  • Insalata q.b
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Procedimento:

Aprire delicatamente il baccello e tirare fuori le fave ed eliminarle dalla pellicina esterna. Condire le fave con sale, pepe e olio e riporle in una ciotola. Successivamente frullare le fave con un mixer ad immersione.

Tostare le fette di pane su una griglia solo su un lato e tagliare il pecorino a fette sottili privando ogni fetta della scorza. Successivamente sgocciolare i pomodorini secchi dall’olio e tagliarli a listarelle.

Farcire una fetta di pane con metà del pecorino, spalmare sopra la crema di fave, adagiare sopra metà dei pomodorini, spalmare sopra metà della stracciatella di burrata e in fine adagiare una fetta di insalata condita. A questo punto si può richiudere il panino con l’altra fetta.

Il vostro primo sandwich di fave e formaggio è pronto!

 

 

Autore dell'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *