Topinambur: proprietà, benefici, calorie, valori nutrizionali e usi

Ormai da diversi anni, il topinambur è un alimento sempre più utilizzato in cucina. Leggi l’articolo e scopri quali sono le proprietà, i benefici, le calorie e come cucinare i topinambur.

Il topinambur è molto usato in cucina. Crudo o cotto rimane squisito per migliorare il sapore di numerose pietanze. Questo prodotto però, oltre ad essere apprezzato nel campo delle ricette, lo è anche in quello della salute. I suoi effetti benefici infatti sono numerosi. E’ un ottimo antiossidante, ma anche un rimedio contro la stipsi e inoltre facilita la perdita di peso.

Cosa sono i topinambur?

Il toTopinamburpinambur (Helianthus tuberosus), conosciuto anche con il nome di carciofo di Gerusalemme o rapa tedesca, è un tubero ricco di vitamine, acqua e altri componenti dalle proprietà benefiche. Il topinambur fa parte degli alimenti superfood cioè quei cibi ipocalorici tant’è vero che è dietetico e adatto ai diabetici.

Questo tubero si presenta come una piccola patata bitorzoluta di colore bianco o violaceo e dalla forma irregolare che può essere raccolto dopo che la pianta è seccata. Del topinanbur esistono due varietà, una è di colore bianco ed è disponibile a fine agosto, mentre da ottobre fino a primavera c’è quella bordeaux.

Inserire il topinambur nella tua alimentazione è semplicissimo, infatti si possono preparare numerose ricette con il topinambur, che viene consumato sia crudo che cotto. Il topinambur, insieme alla patata o patata dolce, alla manioca e al taro, fa parte dei tuberi che fanno benissimo alla salute dell’organismo e può essere inserito nelle diete dimagranti essendo un’ortaggio ipocalorico.

Questo tubero cresce anche in Italia, ad eccezione della Sardegna, e lo può trovare nei supermercati, in erboristeria e nei negozi più specializzati, nei quali puoi acquistare anche la farina di topinambur.

 

Composizione chimica del topinambur

Composizione Chimica per 100 gr di topinambur: 

  • Acqua 78 gtopinambur
  • Proteine 2 g
  • Carboidrati 17 g
  • Fibre 1,6 g
  • Grassi 0,01 g
  • Potassio 429 mg
  • Calcio 14 mg
  • Magnesio 17 mg
  • Fosforo 78 mg
  • Sodio 4 mg
  • Ferro 3,4 mg
  • Rame 0,14 mg
  • Manganese 0,06 mg
  • Selenio 0,7 mcg
  • Vitamina C 4 mg
  • Vitamina B1 0,02 mg
  • Riboflavina B2 0,06 mg
  • Niacina B3 1,3 mg
  • Ac. pantotenico B5 0,397 mg
  • Vitamina B6 0,077 mg

Dalla sua composizione chimica si può notare che è un alimento ricco di sostanze estremamente utili per l’organismo come gli aminoacidi, le vitamine, i sali minerali e l’acqua ed oltretutto è povero di grassi, quindi può essere inserito tranquillamente in un piano alimentare per dimagrire

Topinambur calorie? Ecco ciò che devi sapere!

Come è già stato detto in precedenza, il topinambur è un tubero poco calorico tanto è vero che 100 grammi di topinambur crudo apportano al nostro organismo circa 73 calorie.

Proprietà e benefici del topinambur

topinambur3

Il topinambur, consumato crudo o cotto, ha tantissime proprietà e benefici per l’organismo; ad esempio è un alimento ipocalorico che sazia in poco tempo, aumenta il senso di sazietà ed oltretutto ha un gusto molto delicato. Questo tubero è in grado di regolare il colesterolo cattivo e stabilizza anche i livelli di glucosio. Tra le varie proprietà benefiche è possibile dire che Topinambur migliora la flotta batterica, rafforzandola e nutrendola con i suoi elementi, tra cui il selenio e il fosforo. Prima di analizzare tutte le propetà e benefici è bene dire che il topinambur è privo di glutine, ciò significa che può essere consumato tranquillamente da chi soffre di celiachia e di intolleranza al glutine. Ora scopriamo insieme tutte le proprietà benefiche di questo fantastico alimento.

Facilita la diuresi

Il topinambur ha delle proprietà eccezionali che consentono la stimolazione della secrezione biliare per facilitare le funzioni intestinali. Questo tubero è in grado di stimolare ed equilibrare i reni, facilitando così la diuresi.

Previene e cura il diabete

Il topinambur è un alimento eccezionale da poter inserire nella dieta per la cura del diabete perchè contiene insulina, un ormone proteico che stimola l’assunzione del glucosio nelle cellule muscolari e adipose e partecipa alla regolazione dei livelli ematici di glucosio.

Azione ossidante

Il topinambur è ricco di sostanze dall’azione antiossidante, le quali permettono un’ottima protezione contro i radicali liberi e contro le possibili malattie degenerative che possono colpire l’organismo. Inoltre, queste sostanze, proteggono le cellule del corpo dall’invecchiamento e dall’ossidazione cellulare.

Proprietà digestive

Il topinambur viene consigliato nelle diete ipocaloriche non solo perchè ha poche calorie ma anche perchè è un alimento che facilita la digestione e accelera il metabolismo.

Mantiene la pressione sanguigna bassa

Per mantenere un livello di pressione nella norma, si può ricorrere alle ottime proprietà del topinambur. Il tubero in questione è ricco di potassio e porta così numerosi benefici nei confronti della pressione sanguigna, la quale mantiene i suoi livelli nella normalità. Il topinambur è un alimento alleato del cuore e di tutto l’apparato circolatorio.

Ricco di vitamine

Come si può vedere dalla composizione chimica dell’alimento, il carciofo di Gerusalemme è ricco di vitamine. Assumere questo tubero è molto importante se si hanno delle carenze di minerali e vitamine. Le vitamine, insieme a flavonoidi e carotenoidi, proteggono l’organismo dalle infiammazioni e da forme virali come influenza e raffreddore.

Dove acquistare il topinambur?

Dopo aver letto i benefici e le proprietà,  è normale voler provare questo tubero, ma dove si può acquistare il topinambur? Il topinambur può essere acquistato nei mercati e nei supermercati, oltre che nei negozi di frutta e verdura bel forniti. Quando acquisti questo tubero, è bene accertarsi che sia ben sodo e non verde.

Se ti piace cimentarti in piatti nuovi , potresti acquistare la farina di topinambur. Questa farina dietetica è molto utilizzata in cucina ad esempio per panare la carne ma anche per fare le tagliatelle.

Il topinambur viene utilizzato anche come ingrediente di tanti integratori alimentari. In questo caso ti consigliamo di rivolgerti ad un medico prima dell’assunzione.

Quanto costa il topinambur?

Solitamente il topinambur è un tubero più costoso degli altri, il prezzo si aggira tra i 3 e i 4 € a chilo.

Come coltivare il topinambur?

Topinambur-piantaIl topinambur è una pianta che appartiene al gruppo delle Asteraceae, è proveniente dalle Americhe ma oggi è diventato una pianta infestante anche da noi in Italia. Anche se il topinambur è un ortaggio poco conosciuto, è buonissimo ed è una coltivazione produttiva e semplice da fare nell’orto. La parte commestibile per cui il topinambur viene coltivato è il tubero.

Questa pianta non viene solo consumata in ambito alimentare ma  viene utilizzata anche per abbellire e arricchire i giardini durante la stagione invernale infatti i suoi fiori presentano una colorazione gialla e lo stelo è piuttosto lungo tant’è che possono arrivare anche a tre metri di altezza.

Come procurarsi il topinambur da seminare?

I topinambur si piantano come le patate e di esso non esistono i semi ma i tuberi. Solitamente si possono acquistare in qualsiasi supermercato oppure dall’ortolano; non è una verdura molto comune ma non sarà difficile da trovarla.

Una volta acquistata una manciata di tuberi, vanno tagliati (come si fa con le patate) e sono pronti per essere piantati nell’orto.

Dove coltivare il topinambur?

Si tratta di una pianta decisamente infestante e resistente anzi, una volta piantati, sarà difficile liberarsene tant’è che se vengono estirpati, potrebbero comunque ricrescere ed infastidire la coltivazione successiva. Il clima ideale per la crescita del topinambur è sicuramente quello mediterraneo. Questa pianta non necessita di attenzioni particolati e il suo habitat ideale è la riva del fiume per cui il terreno non deve essere troppo arido.

Per evitare che la piantagione di topinambur infesti anche le piantagioni vicine, ti consigliamo di limitare con appositi confini la piantagione di topinambur così che le piantagioni vicine non vengano attaccate.

Quando piantare il topinambur?

Il topinambur è preferibile piantarlo durante la metà o gli ultimi giorni di inverno.

Quando raccogliere il topinambur?

Il tubero della pianta, che è la parte commestibile, può essere raccolto in autunno e consumato quindi lungo tutta la stagione invernale.

Come cucinare i topinambur?

ricetta-topinambur

Ultimamente l’uso del topinambur in cucina è stato riscoperto e apprezzato sono solo per le sue proprietà benefiche, ma anche per la sua unica versatilità che lo rende un ingrediente-base per la preparazione di moltissime ricette. Il sapore gradevole del topinambur ricorda i carciofi e le patate e rende quest’alimento molto versatile in cucina, adatto quindi per la preparazione di molte ricette soprattutto salate come primi piatti, salse, torte salate o per farcire la pizza oppure per arricchire una zuppa.

Come cucinare il topinambur crudo

insalata-di-cavolfiore-e-topinamburTutte le proprietà benefiche del topinambur vengono conservate se esso viene consumato crudo; la pelle che avvolge il tubero è sottile e digeribile e può essere mangiata tranquillamente. Il topinambur, come tutte le verdure, va lavato sotto l’acqua corrente e poi può essere grattugiato oppure tagliato.  Puoi utilizzare il topinambur crudo come ingrediente di una ricca insalata: ti basterà grattugiarlo ed abbinarlo alla verdura che preferisci come lattuga, pomodori, carote o cetrioli. Condisci il tuo piatto con un filo di olio extravergine d’oliva, sale e se lo gradisci anche con un pò di succo di limone.

Come cucinare il topinambur a vapore

Per cucinare il topinambur a vapore e utilizzarlo per completare la tua ricetta, segui questi passi:

  1. Lavare con cura il tubero e poi sbuccialo;
  2. Tagliare a rondelle non troppo spesse;
  3. Inserire i pezzi in una pentola per la cottura a vapore per circa 15 minuti.

Come cucinare il topinambur bollito

Cucinare il topinambur bollito è semplicissimo: fai bollire in una pentola l’acqua. Dopo aver lavato il tubero inserisci nella pentola quando l’acqua bolle e attenti 15-20 minuti. Una volta intiepidito puoi sbucciarlo e utilizzarlo come ingrediente per le tue ricette come ad esempio la salsa di topinambur.

Come cucinare il topinambur fritto

Se non hai mai provato la frittura di topinambur, non sai cosa ti perdi! Per prima cosa il tubero va pulito sotto un getto di acqua corrente e poi va privato della pelle con un coltello o pelapatate. A questo punto il topinambur va tagliato a fette spesse mezzo centimetro e poi a bastoncini, esattamente come per le patate fritte. I bastoncini vanno fritti nell’olio bollente per circa 5 minuti e poi vanno scolati su carta assorbente. Componi ora il piatto e aggiungi un pò di sale.

Utilizzando lo stesso procedimento puoi preparare anche le chips di topinambur.

Come cucinare il topinambur al forno

Pe cucinare il topinambur al forno per prima cosa va lavato e sbucciato, successivamente è necessariot tagliarlo a cubetti. I pezzi vanno immersi in una coppa di acqua con succo di limone. Se ti piacciono le spezie come rosmarino, paprika , curcuma o prezemolo, puoi aggiungerli in questa fase della preparazione. Condire poi il composto  con olio extravergine di oliva, sale e pepe, mescolare bene e riporre tutto in una teglia. Cuocere per circa 30 minuti in forno ventilato e preriscaldato a 180°. Il topinambur al forno è indicato come contorno a piatti di carne o di pesce.

Ricette con topinambur

Il Topinambur ricorda le patate, ma consistenza e gusto sono leggermente diverse. I suoi impieghi in cucina sono tantissimi infatti è un ottimo alimento per contorni, per zuppe ma anche per primi piatti. Il topinambur è amato da chi segue un’alimentazione vegana e vegetariana!

Ma quali sono le ricette migliori in cui impiegarlo? Scoprine alcune qui sotto!

Costata di topinambur

crostata-di-topinambur

La crostata di topinambur salata è vegetariana, molto semplice da preparare ed altrettanto gustosa. Tagliata a pezzetti può essere anche utilizzata come aperitivo.

Ingredienti:

  • 500 grammi di topinambur
  • 3 mozzarelle
  • Un rotolo di pastasfoglia

Procedimento:

Per prima cosa bisogna pulire i topinambur sotto l’acqua corrente e privarli della pelle con l’aiuto di un pelapatate o un coltello.Tagliare il tubero a fette non troppo spesse. Slotorare la pasta sfoglia, inserirla in una teglia e bucherellarla con una forchetta; dopodichè adagiare le fettine di topinambur sulla base lasciando un margine di circa 1 centimetro dal bordo. Ora tagliare le mozzarelle a fette a adagiarle sopra il tapinambur. Spolverare il tutto con il timo secco ed infornare per 20 minuti a 200°C.

La crostata di topinambur è pronta!

Risotto con topinambur

risotto-topinambur

Il risotto con topinambur è un primo piatto semplice e saporito, apprezzato molto dagli amanti delle verdure. Questo piatto è adatto a tutta la famiglia, ha un gusto delicato e tendente al dolce.

Ingredienti:

  • 500 gr di topinambur
  • 300 gr di riso
  • 1 cipolla rossa
  • 2 L di brodo vegetale
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • 1 noce di burro
  • 1 limone 
  • nocciole in granella per guarnire

Procedimento:

Per prima cosa è necessario pulire il topinanbur, sbucciarlo e poi tagliarlo in piccoli cubetti di egual misura, e metterlo in ammollo in acqua e limone per evitarne l’ossidazione. Allo stesso tempo pulire la cipollae tagliarla finemente, successivamente metterla in una padella capiente assime ad un filo d’olio extra vergine d’oliva. A questo punto scolare il topinambur ed aggiungerlo nella padella insieme al riso e la cipolla. Aggiungere un po’ alla volta il brodo vegetale ben caldo per tostare il riso. Il composto va mescolato spesso. Aggiungere al bisogno il brodo vegetale. Una volta che il riso sarà quasi cotto, regolare di sale e mantecare con burro o con l’olio extravergine d’oliva.

 

 

 

 

Autore dell'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *